Close-up financial chart on digital LCD display. Stock photo.
Our Work

Latham & Watkins Nella Quotazione Di Industrie De Nora Su Euronext Milan

June 28, 2022
Ad oggi, l’operazione rappresenta la maggiore IPO europea del 2022.

    Industrie De Nora S.p.A., multinazionale italiana, fornitore di tecnologie, apparecchiature e componenti per i più importanti processi elettrochimici industriali, di impianti e sistemi per la disinfezione e il trattamento delle acque e di soluzioni innovative per la transizione energetica e in particolare di apparecchiature e componenti per la produzione di idrogeno verde, ha completato con successo, a conclusione di un percorso condiviso tra l’azionista di controllo, la famiglia De Nora, e il socio di minoranza Snam, l’offerta finalizzata alla quotazione su Euronext Milan, mercato regolamentato organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A.

    La capitalizzazione della Società al primo giorno di negoziazioni, previsto per il 30 giugno 2022, sarà pari a circa euro 2,7 miliardi.

    L’ammissione alle negoziazioni è avvenuta a seguito di un collocamento istituzionale che ha raccolto complessivi euro 474 milioni realizzato mediante l’offerta di n. 14.814.814 azioni risultanti dall’aumento di capitale della Società per un controvalore pari a euro 200 milioni e n. 20.260.868 azioni offerte dagli azionisti venditori composti dai veicoli della famiglia De Nora e Snam, per un controvalore pari a euro 274 milioni. È inoltre prevista la concessione da parte degli azionisti venditori di un'opzione c.d. greenshoe per l’acquisto di ulteriori massime n. 5.261.352 azioni al prezzo di offerta. In caso di integrale esercizio dell'opzione greenshoe, il ricavato complessivo sarà pari a euro 545 milioni.

    Ad oggi, l’operazione rappresenta la maggiore IPO europea del 2022 e l’offerta è stata completata con successo nonostante le avverse condizioni di mercato.

    Latham & Watkins ha agito con un team guidato dai Soci Antonio Coletti e Ryan Benedict e composto da Guido Bartolomei, Irene Pistotnik, Stefania Alessi, Lorenzo Rovelli e Chiara De Feo.